Ricchezza e abbondanza

Abbondanza
Recentemente, riflettendo sull’abbondanza, mi è tornato in mente il ricordo vivido della cornucopia.
Mia mamma ne tiene una in bella vista nel salotto e ricordo che fin da piccola, con grande naturalezza, me ne spiegava il significato.
Era da tempo che non ne vedevo una e questo ricordo ha suscitato una profonda gratitudine nei suoi confronti.
Non solo, è stata sempre mia mamma a farmi notare più e più volte come il melograno, il mio frutto preferito insieme ai fichi d’India, sembri pieno di rubini preziosi.
Sono grata perché mia mamma mi ha permesso di associare l’idea di ricchezza e abbondanza a immagini normali e quotidiane, ai frutti di cui mi nutrivo, a simboli di sana prosperità; non mi ha mai passato l’immagine che i ricchi siano cattivi e i poveri buoni né che per essere “spirituali” occorra vivere nell’indispensabile e nella privazione.
Nei miei anni negli States, inoltre, ho conosciuto una società in cui l’abbondanza è vista come un dono di Dio, una benedizione alla quale si può avere facilmente accesso attraverso la fede, il lavoro e l’impegno.
Penso che la ricchezza abbia moltissime forme, una delle quali è certamente quella economica.
Riflettere su quali immagini interiori ci suscita la parola “ricchezza” è un buon esercizio, così come chiedersi che cosa pensiamo della gente benestante. Invidia? Ammirazione? Ingiustizia? Curiosità? Rabbia?
Riusciamo a indicare come “buono” un imprenditore che produce ricchezza (possibilmente in modo etico e sostenibile), oppure siamo fermi ad un’immagine Manzoniana di buono ma povero?
Il denaro è un’energia e la ricchezza è una vibrazione. Non sono né buoni, né cattivi.
Circondiamoci di immagini e simboli di abbondanza e prosperità, lasciamo che le nostre vite sperimentino la vibrazione della ricchezza in tutte le sue forme.

Autore: Diana Cannarozzo

Counselor, operatrice olistica e di benessere, mi occupo della relazione d'aiuto offrendo sostegno professionale. Iscritta al registro professionale ASPIN, ricevo a Milano e a Vigevano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...