Chiedere aiuto

aiuto

Stamattina nello spogliatoio ho sentito due signore chiacchierare; si raccontavano che stanno entrambe passando un periodo difficile e, a causa della difficoltà nel prendere sonno, si consigliavano pastiglie e rimedi farmacologici vari. Erano palesemente sofferenti e cercavano di sostenersi a vicenda; mi hanno fatto molta tenerezza.

Quando una delle due è andata via, l’altra si è poi avvicinata a me e abbiamo scambiato due parole, poche ma gentili; aveva evidentemente bisogno di parlare… con chiunque… anche una sconosciuta.

Ovviamente le chiacchiere da spogliatoio lasciano il tempo che trovano e ai miei occhi era evidente che dietro c’era una timida richiesta di aiuto o solamente di essere vista.

Mi domando perché, davanti a tanti messaggi che riceviamo dal corpo e davanti ad un palese bisogno di sostegno, spesso si preferiscano rimedi superficiali e si faccia fatica a chiedere aiuto. Cercare supporto da un professionista non è svilente e non è da “malati mentali”.

Tutti affrontiamo periodi difficili, pertanto non c’è nulla di male nel rivolgersi a coloro che per mestiere hanno scelto di sostenere empaticamente gli altri quando il percorso della vita si fa temporaneamente incerto. A cosa serve prendere pillole? Nel lungo termine il sintomo si sposta.

Quando soffriamo c’è sempre un messaggio da comprendere e se non riusciamo a venirne fuori da soli non c’è nulla di male nel chiedere aiuto.

Autore: Diana Cannarozzo

Counselor, operatrice olistica e di benessere, mi occupo della relazione d'aiuto offrendo sostegno professionale. Iscritta al registro professionale ASPIN, ricevo a Milano e a Vigevano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...